AIUTAMI A FARE DA SOLO

Questa famosa frase riassume il nocciolo della pedagogia montessoriana. Servire il bambino significa soffocare le sue capacità.

Aiutate il bambino nella sua ricerca di autonomia e non sostituitevi a lui, non correggetene gli errori e lasciatelo vivere i propri fallimenti. È sbagliando, e ripetendo più volte la stessa azione, che il bambino impara.

A differenza dell’adulto, il bambino non ricerca il risultato ma l’azione in sé: lasciate che la renda propria.
Ogni volta che l’adulto si sostituisce al bambino nel fare qualcosa che lui sarebbe in grado di fare da solo, è un’occasione persa.

È attraverso l’autonomia che si forma la dignità dell’uomo. Il nostro dovere è di incoraggiare la ricerca di questa autonomia e aiutare il bambino a essere indipendente.
Dire “Faccio io, tu sei piccolo, non sei capace” accresce in lui un senso d’inferiorità e un atteggiamento di timidezza e indecisione che lo porterà a ritirarsi davanti alle novità e alle difficoltà.

Meglio dirgli “Ti aiuto a fare da solo, puoi riuscirci” e infondere in lui un senso di fiducia.

Tratto da “Come liberare il potenziale del vostro bambino – Manuale pratico di attività ispirate al metodo Montessori dalla nascita fino a tre anni” di Daniela Valente

Print Friendly, PDF & Email

Condividi l' articolo se ti è piaciuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *